Il Dragone (Draco-Draconis) preferito dai Pianeti: Gli assi polari. E’ noto che i pianeti ruotano attorno ad un proprio asse in tempi molto vari. Ricordiamo che gli assi sono sempre paralleli a se stessi ovunque si trovi il pianeta lungo la propria orbita attorno all’astro da cui dipende secondo le leggi della gravitazione universale. Il nostro pianeta, la Terra, ha l’asse di rotazione diretto verso la costellazione dell’Orsa Minore o Carro Minore (UMI), il punto è posto nei pressi della Stella Polare (Alpha UMI), questo punto è usato per trovare il nord. Ma se fossimo Marziani o Uraniani quale sarebbe la zona del Cielo verso il quale si rivolge l’asse di Marte o di Urano ? Ecco l’oggetto della presente nota di tipo quisitamente astronomica e non comune.

Per Mercurio la Stella Polare si trova nel Draco e più precisamente all’ascensione retta (AR) in gradi, 281 e declinazione (D) 61°, nei pressi della stella Omicron Draconis. La Stella Polare o meglio il punto che indica il nord sul pianeta Venere si trova a AR 273° e D 67° nei pressi di Omega Draconis (Omega DRA) ma sempre nella costellazione del Dragone (DRA). Le cose cambiano parecchio per Marte il Polo Nord del quale si trova nella costellazione del Cigno (CYG) a 318° di AR e 53° di D, verso la costellazione del Cefeo (CEP).

Veniamo ora al gigante Giove che ha anch’esso l’asse di rotazione rivolto verso il Dragone nei pressi di Omega Draconis (Omega DRA) nel punto individuato dalle coordinate 268° di AR e 64° di D. In tutta altra parte punta l’asse di rotazione Saturno, posto a 40° di AR e a 83° di D, in un punto anonimo del Cefeo, (Cepheus-Cephei). Quindi per i Saturniani diventa complesso trovare il Nord. Fin qui abbiamo preso in considerazione i pianeti noti nell’antichità non ci resta che citare gli storici pianeti telescopici. Proprio una stranezza l’asse di Urano che rotola come una palla sul tavolo di un bigliardo; questo asse punta Ofiuco (Ophiuchus-Ophiuchi) nei pressi della stella Eta Ophiuchi (Eta OPH) e più precisamente all’AR 257 e alla D negativa di -15°. Nettuno, il pianeta scoperto sulla punta di una penna, ha l’asse di rotazione nei pressi di Delta Cygni (Delta CYG) a 295° di AR e 41° di Declinazione.

Infine Plutone con l’asse di rotazione che punta nel Delfino (Delphinus-Delphini) alle coordinate di AR 311° e D 4°. Ricapitolando gli assi polari nel Nostro Sistema Solare interessano per tre casi il Dragone (Mercurio, Venere e Giove), in due casi il Cigno (Marte e Nettuno)ed una per ciascuna le costellazioni del Cefeo, Ofiuco e Delfino, quindi con una preferenza per il Dragone. Gli assi polari, però, saranno modificati dai grandi tempi astronomici di precessione.

Uranio

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2021 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi