Da una pagina del romanzo…… “Era una notte gelida e chiara. Al di sopra delle vie fangose e semibuie , al di sopra dei tetti neri, si stendeva un CIELO oscuro e STELLATO. Solo guardando il CIELO , Pierre non sentiva l’oltraggiosa bassezza di ogni cosa terrena in paragone all’altezza dove si trovava la sua anima. All’entrare nella piazza Arbàt  un immenso spazio di CIELO STELLATO e oscuro si aperse agli occhi di Pierre. Quasi nel mezzo di quel CIELO, sopra al corso Precistienski, circondata da ogni parte e tempestata di STELLE, ma distinguendosi da tutte per la sua vicinanza alla terra , per la sua luce bianca e la sua lunga coda rivolta verso l’alto, si dispiegava la immensa e luminosa COMETA del 1812, quella COMETA che come si diceva , preannunciava ogni specie di calamità e la fine del mondo. Ma in Pierre  quella splendida STELLA con la lunga chioma raggiante non suscitava terrore alcuno. Al contrario, egli guardava gioiosamente , con occhi molli di lacrime, quella STELLA lucente, che, dopo avere attraversato con indicibile rapidità incalcolabili spazi, secondo una linea parabolica, tutto ad un tratto, come una freccia che si configge nella terra, si era come fissata là , in un punto scelto da essa nel CIELO nero, e si era fermata, con la coda rivolta energicamente verso l’alto, brillando e tremolando con la sua luce  bianca fra le altre innumerabili STELLE scintillanti. Pareva a  Pierre che quella STELLA  rispondesse pienamente a ciò che era nella sua anima , intenerita e ritemprata, che si schiudeva a nuova vita.”  Leone Tolstoi  ,   Guerra e Pace, VIII,22 Il riferimento astronomico è alla Grande Cometa del 1811 ovvero la C/1811 F1, che si poté vedere ancora ad occhio nudo  all’inizio del 1812, alla fine  di autunno del 1811 era un oggetto vistoso tra i più splendidi della storia cometaria. Era grande tanto da superare il Sole e presentò  una coda lunga circa 160.000.000 di chilometri (!) .Resta una domanda : Dove avrà reperito le informazioni su questa Cometa del 1811 , lui che era nato nel 1828 ?

URANIO

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2021 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi