Quando una stella variabile non possiede già un nome come per esempio Beta Persei o Delta Cephei (famose variabili), una stella variabile viene indicata con una lettera a partire dalla R , seguita dal nome latino della relativa costellazione. Metodo proposto da F. W. Argelander (1799-1875). Si iniziò con la R in quanto molte variabili sono di color rosso,tale lettera sembra richiamare rot in tedesco, rouge in francese, red in inglese così come la lettera iniziale di rosso in italiano.

La prima variabile di una specifica costellazione sarebbe dunque stata la R, poi la S e via di seguito fino alla Z. Esempio R Leonis (R Leo), S Canis Minoris (S CMi) ecc. Venne poi deciso di raddoppiare queste lettere: dopo la Z ci sarebbe stata la RR, dopo la RZ si passava alla SS (non alla SR), ST, e così fino alla ZZ.

Questo metodo venne adottato sino al 1907, quando nella costellazione del Cigno venne scoperta una 54ma variabile (ZZ Cyg). Dopo varie discussioni si decise di iniziare la nomenclatura con AA, fino a AZ. In seguito si sarebbe passati a BB….. BZ fino all’ultima variabile che sarebbe stata chiamata QZ .

Questo metodo permetteva la classificazione di 334 variabili per ogni costellazione. Nel 1929, con la scoperta della QZ Sagittarii il problema fu riaperto. Su proposta francese si decise di proseguire nella nomenclatura con la lettera “V” seguita dal numero della variabile. Dopo da QZ Sgr ( la 334ma variabile della costellazione del Sagittario) sarebbe dunque venuta la V335 Sagittarii, di poi la V336 e così via.

Questo metodo è usato ancora oggi. Infatti la famosa Nova dell’estate del 1975, citata in una di queste note all’inizio del 2012, è nota come V1500 Cygni. Tutta le Stella Variabili sono catalogate nel “General Catalogue of Variable Stars” pubblicato per la prima volta nel 1948, questo è tuttora costantemente aggiornato con le nuove scoperte che sono sempre numerose.

URANIO – Pubblicato nel Bollettino Osservatorio n. 294

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2021 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi