Il 1610 è l’anno dell’uso astronomico del cannocchiale, anche se è ancora un po’ rudimentale.Abbiamo la prima notizia della scoperta di Saturno come un oggetto tricorporeo in una lettera di Galileo a Belisario Vinta, politico fiorentino (1542-1613) ,  del30 luglio 1610 da Padova.In tale lettera annuncia la scoperta di una “stravagantissima meraviglia” , ovvero che Saturno non è solo ma composto di tre oggetti con quello di mezzo tre volte maggiore di quelli due laterali. Evidenti i limiti del cannocchiale che non riesce a percepire l’anello.Tramite Giuliano de’ Medici fa avere a Giovanni Keplero (1571-1630) un cifrato anagramma sulla natura di Saturno con queste lettere alla rinfusa: smaismrmilmepoetaleumibunenugttaurias Keplero  decifrò l’enigma con la frase in questo modo : “Salve umbistineum geminatum Martia proles” che vorrebbe dire più o meno “Salve doppia sporgente prole di Marte” pensando che Galileo avesse scoperto due satelliti attorno a Marte !Di poi Galileo finalmente annuncia il vero senso dell’anagramma che è : “Altissimum  planetam tergeminum observavi”.Anche padre  Cristoforo Clavio (1537-1612) del Collegio Romano osserva Saturno  “oblongo” e lo dice a Galileo che dal 1610 al 1620 migliora il suo cannocchiale ma ugualmente non riesce a osservare la vera natura di Saturno, anzi addirittura le due appendici laterali ( tricorporeo ) spariscono e non sa che ora Saturno presenta l’anello di taglio e quindi non è visibile con i mezzi di allora.Galileo sconvolto e demoralizzato abbandona Saturno !Il vero aspetto di Saturno verrà chiarito nel 1655 da Cristiano Huyghens (1629-1695) e , anche lui, divulga la scoperta in un modo originale che consiste in una sequenza di lettere come di seguito riportato : aaaaaaa ccccc d eeeee g h iiiiiii llll mm nnnnnnnnn oooo pp q rr s ttttt uuuu le quali nella giusta successione queste lettere dicono : “Anulo cingitur tenui, nusquam cohaerente, ad eclipticam inclinato” , che vuol dire che Saturno è circondato da un anello sottile, in nessun punto aderente, inclinato rispetto all’eclittica.Fantastico e divertente o no!

URANIO

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2021 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi